Non preoccuparti

E’ il secondo dei 5 principi; la filosofia del Reiki racchiusa in 5 semplici precetti, quasi i consigli di una madre amorevole per il figlio. Non preoccuparti! Sembra facile, ma non lo è in effetti, come non preoccuparsi se tutto intorno a noi desta preoccupazione? Ci alziamo la mattina e subito la prima preoccupazione: farò tardi al lavoro, avrò dimenticato qualcosa, dovevo portare qualcosa? Quanti dubbi, quante preoccupazioni; tutte in così poco tempo! Poi ci sono le grandi preoccupazioni: mi amerà ancora? Sarà arrabbiato/a con me, avrò fatto qualcosa di sbagliato? Tutto questo non crea altro che preoccupazione! E i figli? Chi ha figli sicuramente capirà cosa intendo dire quando, ad esempio, si fanno male o sono malati, oppure hanno dei problemi o sono tristi. La somma di tutte queste preoccupazioni alla fine ci porta ad avere energie basse, ci sentiamo tristi, stanchi, demotivati. Ma in realtà non è poi così difficile non preoccuparsi: basta essere positivi e credere nel principio basilare per cui nessuna prova, incontrata nella vita, in realtà ci dovrebbe realmente creare preoccupazione perché evidentemente tutte le prove da noi affrontate erano comunque alla nostra portata. Lo dimostra il fatto che siamo ancora qui a leggere questo articolo, con un passato alle spalle di prove superate e un futuro di prove ancora da affrontare, ma con lo spirito giusto nulla ci darà preoccupazioni, ma solo la soddisfazione di avercela fatta nuovamente.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × uno =